Pulizia del cane - A.s.d. Cinofila New Educane

Vai ai contenuti

Menu principale:

Varie info

Pulizia del cane

Oltre ad una corretta alimentazione, al fine di mantenere il cane in salute, è importante una buona pulizia. Questa sezione vuole essere prettamente indicativa di quelli che sono le cure da tenere nei confronti del nostro amico a 4 zampe.

E' importante preoccuparsi di pulire con periodicità il pelo, gli occhi, le orecchie e i denti. Un corretta attenzione allo stato di pulizia del cane non dovrebbere nemmeno prescindere dal controllare periodicamente lo stato dei cuscinetti plantari e la zona perianale.
Ma andiamo per gradi.


Pulizia del pelo

Indipendentemente dalla lunghezza del pelo del nostro cane è opportuno che questo venga spazzolato periodicamente al fine di rimuovere i peli morti e favorire la respirazione della cute.
Gli strumenti per la cura del pelo vanno scelti in funzione della lunghezza del pelo: se il vostro cane è a pelo raso potrete servirvi di un guanto di gomma come quello nell'immagine di lato, che vi aiuterà a raccogliere il pelo in eccesso massaggiando nel contempo la pelle del vostro cane al fine di favorire la produzione del sebo.



Se invece avete un cane a pelo lungo potrebbe essere utile utilizzare un pettine per liberare il pelo da eventuali nodi ed una spazzola per vaporizzarlo prima e pettinarlo successivamente. L'immagine mostra una spazzola-cardatore che consente, dal lato delle setole di acciaio, di districare il pelo e vaporizzarlo (se usata contropelo) e dal lato delle setole più grosse di pettinarlo e lucidarlo.


A proposito del sebo secreto dalla cute del cane, è opportuno che non laviate troppo frequentemente il vostro amico a 4 zampe per evitare che questo vada disperso durante le operazioni di lavaggio, tenendo presente che esso ha la funzione di protettore dall'azione degli agenti esterni.


Pulizia delle orecchie

La pulizia delle orecchie del cane è un'altro momento importante nella cura del nostro amico a 4 zampe. I depositi eccessivi di cerume potrebbero essere infatti causa di infezioni all'apparato auricolare. L'immagine al lato che ne mostra l'anatomia ci consente di notare come al membrana timpanica si trovi molto arretrata all'interno dell'orecchio per cui una pulizia accurata e approfondita dell'orecchio stesso, prestata ovviamente con le dovute attenzioni, non produrrebbe nel nostro amico nessun problema.
Una pulizia periodica dovrebbe essere fatta inumidendo una garza con acqua tiepida e camomilla o con prodotti a base di
Clorexidina.


Pulizia degli occhi

Anche gli occhi vanno controllati spesso al fine di evitare che agenti esterni possano produrre eventuali irratizioni. Presicendo dal discorso legato alla particolare conformazione dell'occhio di talune razze canine, anche questa parte del corpo del cane andrebbe curata con attenzione provvedendo con periodicità alla sua pulizia con una garza sterile imbevuta di acqua e camomilla, passandola leggermente intorno all'occhio, dall'estremità più vicina al naso sino a quella esterna.
E' sconsigliambile l'uso del cotone idrofilo in tali zone poichè può perdere dei filamenti che potrebbero andare dentro l'occhio del cane.

Pulizia dei denti

E' consigliabile praticare una pulizia periodica della bocca del cane, che favorirà il mantenimento di una dentatura sana e aiuterà a limiterare quello sgradevole odore che il fiato assume col tempo.
La pulizia può essere effettuata usando uno spazzolino idoneo (si veda l'immagine a lato) e abituando il nostro cane  a questa operazione con gradualità.
Occorrerà dapprima abituarlo a questo strano oggetto, magari anche semplicemente facendoglielo annusare; poi si potrà passare al suo utilizzo limitando, magari per i primi tempi, la pulizia solamente ai denti anteriori per andare via via verso i molari.
Non usate dentifrici ad uso umano poichè nel caso di ingenstione involontaria da parte del cane può essere altamente nocivo.

Taglio delle unghie

E' un'operazione delicata e non particolarmente difficile nello stesso tempo, specialmente se il cane "collabora", per le prime volte comunque è meglio chiedere consiglio al veterinario.
Se il cane vive su terreni levigati (es. in un appartamento con pavimenti di marmo) le unghie potrebbero diventare troppo lunghe non venendo mai a contatto con una superficie ruvida che ne favorisca il corretto consumo.
Il taglio va effettuato con una tronchesina idonea. Occorre prestare molta attenzione perchè l'unghia del cane è irrorata, per cui bisogna evitare di toccare la "polpa" durante il taglio. Facile a farsi se l'unghia è chiara ma più complesso nel caso di unghie scure.
La frequenza con cui effettuare l'operazione dipende da dove il cane vive: più tempo passa su terreni lisci dove non ha la possibilità di "grattare" e maggiore sarà la frequenza dell'operazione.

Home Page | L'associazione | Attività | Varie info | Corsi | Gallery | Contatti | Mappa generale del sito
Privacy Policy
Torna ai contenuti | Torna al menu